AD ALBA  LA NUOVA PIZZERIA DAL "GUSTO DIVINO"

Dopo il successo di Gusto Divino a Saluzzo, il pizzaiolo di origini salentine con un 

passato nella pasticceria raddoppia nel centro di Alba, con la proposta di pizza a 

degustazione che gli ha fatto ottenere il riconoscimento sulla guida Pizzerie d'Italia del Gambero Rosso.

 

Da Gusto Divino...

Per inquadrare i contorni della vicenda di Gusto Madre, la pizzeria recentemente aperta nel cuore di Alba, basti pensare che al “taglio della pizza” inaugurale, il 10 maggio scorso, c'era pure Enrico Crippa. Dietro alla scommessa dell'insegna che va a infoltire il novero delle realtà gourmet di questa piccola enclave del gusto in terra langhigiana, in realtà, c'è una vecchia conoscenza del mondo della pizza che mette tutti d'accordo. Lui è Massimiliano Prete, salentino trapiantato al Nord da giovanissimo, che dopo un passato alle prese con la panificazione e un passaggio nell'universo della caffetteria si è definitivamente indirizzato sulla pizza, conquistando il cuore dei piemontesi (e non solo) con la proposta di Gusto Divino, in quel di Saluzzo. Un locale ben concepito e una bella ricerca su impasti e materie prime che l'hanno portato a conquistare i Tre Spicchi sulla guida Pizzerie d'Italia del Gambero Rosso. Il motivo (più d'uno in realtà) è presto detto: quattro impasti diversi, all'insegna di leggerezza e digeribilità, che accontentano tutti, gli amanti della pizza croccante come chi non sa rinunciare ad affondare i denti in una pizza soffice come una nuvola. Servite a spicchi per agevolarne la degustazione e la condivisione tra commensali, da Gusto Divino si viene anche per la pala da 50 cm che arriva dritta in tavola, con nota di merito allo spirito informale e scenografico della proposta. Gli ingredienti, selezionati con premura e attenzione maniacale, e la capacità di abbinarli l'un con l'altro fanno il resto, così che l'insegna di Massimiliano Prete sia considerata una tappa imperdibile di un ideale tour tra le migliori pizzerie della Penisola. Sebbene la geografia, per i meno avvezzi al settore, potrebbe suggerire il contrario (mentre il Piemonte si rivela una regione particolarmente fertile per la sperimentazione su lieviti e impasti, e di Tre Spicchi, sul territorio, se ne contano altri due, Pomodoro e Basilico di Patrick Ricci a San Mauro Torinese e Libery di Fabrizio Marzo a Torino città, quartiere Crocetta).

 

… A Gusto Madre

Insomma, le premesse perché la nuova insegna di Alba, aperta in collaborazione con Fabio Ciriaci, possa bissare il successo di Gusto Divino, ci sono tutte. Dal canto suo, infatti, anche Ciriaci vanta una formazione nell'alta pasticceria e un amore incondizionato per il lievito madre, che l'ha portato a scegliere la strada della panificazione e della pizza. Gusto madre, non a caso, è un omaggio al gusto primordiale, materno, ai sapori di una volta (oltre che un chiaro riferimento alla padronanza con il lievito madre) e al rispetto degli ingredienti, che della pizza faccia un cavallo di battaglia per educare al piacere del cibo, quello buono. In carta, come da esperienza maturata a Saluzzo, proposte gourmet diverse per impasti (torna l'alternativa tra Classiche, Fa Croc Pizz'otto, Croccante, La Pala e Gusto Autentico), ingredienti, fragranze, in abbinamento a una selezione di vini d'eccellenza e birre artigianali. E anche i dolci saranno trattati con il rispetto che meritano. Una sessantina i coperti, ambiente informale e luminoso, apertura a pranzo e cena. E un destino segnato: diventare un nuovo punto di riferimento per la pizza di qualità. In Piemonte, e in Italia.

 

 

 

a cura di Livia Montagnoli

 

Foto di Alessandra Tinozzi

( www.gamberorosso.it)

Scrivi commento

Commenti: 0