Un esercito di "campioni del mondo"

Sarà capitato anche a voi, entrando in una pizzeria o semplicemente leggendo il volantino promozionale  dell apertura di una nuova pizzeria ,  di veder spiccare titoli o partecipazioni a campionati del mondo di pizzaiolo. E' un numero sempre maggiore di "campione del mondo" "secondo ai campionati mondiali"  o  " vice campione del mondo"  di  gare per pizzaiolo che ormai spopolano in Italia.

 

Da una mia breve ricerca sul web  ho visto che in Italia sono molteplici le gare per pizzaiolo che si forgiano del titolo di campionato del mondo , ma poi ne ho trovate anche in Francia , Las Vegas, e perfino nella remota isola della Reunion ( quella nell'oceano Indiano...tutti sappiamo dov'è ! ).

Senza tenere conto delle varie categorie: il campionato del mondo Caputo ne ha ben  12 ( con 12 relativi campioni del mondo ogni anno), come 12 categorie  sono al campionato del mondo Pizzaioli che si svolge ogni anno a   Parma, solamente 4 categorie quelle del campionato che si svolge a Fiuggi. Uniamo gli ex campioni degli anni precedenti e qualche campione Europeo( e già  esistono anche i campionati Europei! )  e il nostro esercito è pronto.

 

Questi blasonati  paladini  della buona pizza vengono sfruttati più per la loro dote di attirare clientela  più  che per le loro vere capacità e molto spesso è il titolare della pizzeria a decidere la qualità dei prodotti da somministrare  a scapito del buon nome del pizzaiolo.

 

Ci rimane solo da dire che, come in tutti i settori, titoli e diplomi devono essere coerenti  con il livello del  prodotto proposto e speriamo che questi "campioni" ci  aiutino a diffondere la cultura del cibo sano e di qualità superiore.

 

 



Scrivi commento

Commenti: 0