FuoridiTaste : per promuovere una pizza sana

 

 

Sarà un FuoridiTaste all’insegna della pizza, quello animato dal Molino Quaglia e Mercato Centrale Firenze. Dal 14 al 16 marzo infatti sette artigiani della pizza toscani sono chiamati a “difendere l’energia del cibo” per promuovere il mangiare autentico, buono e sano. L’iniziativa, che si terrà presso il Mercato Centrale Firenze rientra nel programma della manifestazione che accompagna, come ogni anno, Taste, il salone dedicato alle eccellenze del gusto e del food lifestyle che si terrà alla Stazione Leopolda di Firenze. Per FuoridiTaste al Mercato Centrale di Firenze i sette artigiani pizzaioli coinvolti proporranno la loro Pizza Margherita e una Speciale per promuovere il mangiare autentico, buono e sano. Parteciperanno: lunedì 14 marzo Romualdo Rizzuti (Mercato Centrale Firenze), Paolo Pannacci (Pizzeria Lo Spela), Antonio Polzella (Pizzeria La Ventola); martedì 15 marzo Massimo Giovannini (Apogeo Pizzeria), Giovanni Santarpia (Pizzeria Santarpia), Graziano Monogrammi (la Divina Pizza) e Romualdo Rizzuti; mercoledì 16 marzo Vincenzo D’Anetra (Pizzeria Caffè Italiano) e Romualdo Rizzuti. Il Mercato sposa l’iniziativa “Io difendo l’energia del cibo” lanciata da Petra Molino Quaglia nel 2014 in occasione del festival agri-rock Collisioni per sensibilizzare i consumatori a scelte consapevoli nella loro alimentazione. Difendere l’energia del cibo significa evitare lo spreco alimentare cercando l’equilibrio tra ciò che si mangia e ciò di cui si ha bisogno per vivere senza accumulare grasso. In altre parole misurare la quantità di cibo sul proprio stile di vita, per mangiare meno e meglio, scegliendo la qualità attraverso la conoscenza degli ingredienti e della loro origine. Il ruolo dei professionisti dell’alimentazione è cruciale in questo progetto, perché la conoscenza degli ingredienti del piatto, di chi li ha prodotti e come li ha prodotti passa necessariamente attraverso di loro prima di arrivare al consumatore. “Io difendo l’energia del cibo” è quindi anche un impegno dei panettieri, dei cuochi, dei pizzaioli e dei pasticcieri a scegliere il meglio per educare i propri clienti alla buona e sana alimentazione che rispetta l’ambiente e le esigenze alimentari di tutti.

  Il Mercato Centrale Firenze nasce da un’idea di Umberto Montano che Il 23 aprile 2014, infatti, a Firenze riapre il primo piano della struttura ottocentesca del Mercato coperto di San Lorenzo con un progetto di “food hall” innovativo e inedito: le botteghe con gli artigiani del gusto, sotto il segno dell’eccellenza. Aperto tutti i giorni, il Mercato Centrale Firenze è una grande piazza dove autenticità, spontaneità e tradizione sono protagoniste con 3000 mq di superficie, 500 posti a sedere, 12 botteghe, ristorante, pizzeria, birreria, caffetteria, scuola di cucina, libreria e tanto altro ancora all’interno di un contesto straordinario

Fonte: Mercato Centrale Firenze

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0